memorial 2011- gare di nuoto

di  FRANCESCO IULIANO

PIETRAGRANDE DI STALETTI’ – Ancora una romana sul podio più alto del XXI Memorial Monica Aversa, la manifestazione non competitiva di sport acquatici organizzata dalla famiglia Aversa e patrocinata dall’Amministrazione provinciale di Catanzaro, allestita nello specchio di acqua antistante il lido di Pietragrande, una delle spiagge più belle del litorale ionico catanzarese.

Dopo Giovanna Battaglia (17) vincitrice nel 2010, è Federica Battaglia (12) a vincere l’edizione numero ventuno. Romana, dodici anni e tanta passione per il mare. La stessa passione che l’ha portata ad aggiudicarsi un trofeo diventato negli anni un simbolo dell’estate catanzarese. «Sono contenta di questa vittoria. Una ragione in più per ricordarmi questa vacanza in Calabria. Porterò a Roma un ricordo indelebile per la bella avventura e per aver scritto il mio nome nell’albo d’oro del Memorial dedicato a Monica».     

Le gare, iniziate nella mattinata di sabato con il consueto torneo di pallanuoto, hanno avuto la conclusione nella mattinata di sabato con la gara di nuoto e l’esibizione dei tuffatori che si sono lanciati dalla piattaforma più alta dello scoglio simbolo della località balneare. Marco Fois (già campione italiano e protagonista del tuffo nel Tevere dal ponte Cavour nella mattinata di Capodanno) e Paolo Atzeni, hanno entusiasmato i presenti con le loro spettacolari acrobazie.

Particolarmente appassionanti anche le performance dei piccoli nuotatori che, dotati di ciambelle, salvagenti e braccioli, non hanno disdegnato l’aiuto dei genitori per poter tagliare il traguardo.

Intorno alle 12,30 l’attenzione è stata tutta per Enzo Palmisciano, protagonista della traversata a nuoto della Baia dell’Ippocampo. Partito intorno alle 9,10 dalla spiaggia antistante il Circolo velico di Soverato, Palmisciano è arrivato al Lido di Pietragrande dopo 2h e 10’. Un tempo decisamente inferiore a quello fatto registrare nella passata edizione. «Una traversata – ha detto Palmisciano – che merita ben altre attenzioni. Sarebbe il caso, per il prossimo anno, promuovere questa iniziativa dandole un’attenzione anche a carattere nazionale, non fosse altro per la suggestività della baia e la bellezza dei fondali che si osservano durante la traversata».    

Nella serata, sulla pista della discoteca “Privilege” di Pietragrande, la cerimonia della premiazione con la consegna del “Trofeo del mare Monica Aversa”, delle coppe ai vincitori delle varie specialità e delle medaglie a tutti i partecipanti. Madrina d’eccezione, il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro.

Classifiche finali: NuotoCategoria Bianchini (femminile): Caterina Ernandes, Serena Mirante, Veronica Sgro; (maschile): Daniele Furriolo, Giovanni Multari, Roberto Ferrara. Categoria Cefalotti: (maschile) Riccardo Richiello, Carlo Andrea Puoti, Modeo Davide; (femminile) Federica Battaglia, Giulia Colella, Giulia Veraldi. Categoria Delfini: (maschile) Fabrizio Tigani Sava, Luigi Colella, Giuseppe Ranieri; (femminile) Rosamaria Viterbo, Giovanna Battaglia. Categora Squali: (maschile) Rino Smiraglio, Roberto Smiraglio, Bruno Sinopoli; (femminile) Flavia Smiraglio, Susanna Lula, Bruna Gaudioso. Categoria Tonni: (femminile) Veronica Costantino, Matilde Von Hachler; 8maschile)Giancarlo Costantino, Eugenio Daniele, Giuseppe Sestito. Pallanuoto: 1° classificato Lido di Pietragrande, 2° classificato Gli Innominati.

 Per l’organizzazione della manifestazione si ringraziano i professori Andrea Smiraglio ed Emanuele Biafora ed i cronometristi della sezione provinciale della FIC (la Federazione italiana Cronometristi), Umberto Conforti, Gilda Russo, Riccardo e Marco Elia.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *