Author Archive

Cronaca, risultati e foto del 23esimo Memorial Monica Aversa

PIETRAGRANDE – E’ la catanzarese Chiara Castiglione, classe 1998, la vincitrice della XXIII edizione del Memorial “Monica Aversa”, la manifestazione non competitiva di sport acquatici, organizzata dal 1991 dalla famiglia Aversa per ricordare Monica, scomparsa a soli 21 anni, in seguito ad un incidente stradale.
Chiara, dunque, dopo due anni di dominio da parte della romana Federica Battaglia, vincitrice delle ultime due edizioni del Memorial, ha scritto il suo nome nell’albo d’oro del trofeo del mare. Tante le novità inserite dagli organizzatori per questa edizione. Innovazioni che hanno finito per arricchire il programma della seconda giornata Si è iniziato, puntuali, alle 10,30 con le appassionanti batterie di nuoto riservate ai più piccoli. Più di trenta i piccoli nuotatori che si sono iscritti a partecipare, per la gioia dei genitori che li hanno materialmente supportati nella vasca di gara. A seguire tutte le batterie riservate ai nuotatori delle altre categorie.

Particolarmente attesa la gara di fondo “Lido La Pergola-Lido di Pietragrande”, tornata nel programma del Memorial già dalla passata edizione, dopo qualche anno di assenza e vinta da Fabrizio Tigani Sava, nella categoria maschile. Mentre tra le ragazze, s toccare per prima il traguardo sulla spiaggia del Lido, ancora Chiara Castiglione che ha preceduto Eleonora Capenni e Silvia Esposito arrivate, rispettivamente, seconda e terza.
Tra le novità inserite nel programma dagli organizzatori, anche una dimostrazione – a cura della Federazione Italiana Nuoto – Sezione Salvamento – di salvataggio in mare e rianimazione con l’ausilio del defibrillatore ed una dimostrazione di disostruzione pediatrica delle vie aeree. Una simulazione alla quale hanno partecipato il responsabile regionale della FIN, Agostino Orlando e lo specialista di medicina di emergenza-urgenza, dottore Marco Squicciarini.
Come ogni anno, a conclusione della mattinata, è stata l’esibizione dei tuffatori a catalizzare l’attenzione degli ospiti del Lido di Pietragrande e dei turisti che hanno partecipato ai giochi.

Tre gli atleti che si sono lanciati dallo scoglio simbolo della località balneare: Marco Fois, campione italiano ed autore del consueto tuffo di Capodanno nel Tevere dal ponte Cavour, Paolo Atzeni e Roberto Buccheri.
Nella serata, sulla pista della discoteca “La Scogliera” di Pietragrande, la cerimonia della premiazione con la consegna del “Trofeo del mare Monica Aversa”, delle coppe ai vincitori delle varie specialità e delle medaglie a tutti i partecipanti. Un appuntamento al quale non è voluto mancare il Commissario straordinario della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, amica da sempre della famiglia Aversa e di Monica in particolare.
«Un appuntamento, quello del trofeo del mare Monica Aversa che, oltre a tenere vivo in tutti noi il ricordo di Monica è un messaggio forte a diffondere nei ragazzi la cultura dello sport. Una disciplina che insegna le regole del rispetto degli altri e della sana competizione».
Al termine della manifestazione la famiglia Aversa ha ringraziato il professore Andrea Smiraglio per il contributo offerto nell’organizzazione, gli arbitri degli incontri Emanuele Biafora e Simonluca Iorfida ed i giudici del Comitato provinciale di Catanzaro della Federazione Italiana Cronometristi: Umberto Conforti, Gilda Russo e Riccardo Elia.

Nella prima giornata di gare, riservata al torneo di pallanuoto, sono stati i ragazzi dell’Alyce Sport di Lodi (Milano) ad aggiudicarsi, per il secondo anno consecutivo, la finale del torneo di pallanuoto del Memorial Monica Aversa.
Nulla hanno potuto gli avversari della Water Polo Company che, con questa sconfitta, si sono praticamente vista sfuggire l’opportunità di restituire il colpo subìto lo scorso anno, considerato che le due squadre erano state le protagoniste della finale nella passata edizione. Sei le formazioni che hanno partecipato al torneo: Blu shark, Isca ISR, Alyce Sport, Brutium Pampero Eagles, Athlon Isca e Water Polo Company..
Il regolamento, come ogni anno, ha previsto due gironi da tre squadre ciascuno con incontri incrociati. In finale (come già anticipato) sono arrivate le formazioni di Alyce Sport e Water Polo Company.
3 a 1 il risultato finale che ha visto prevalere la squadra lombarda (ma di origini calabresi – nello specifico di Petrizzi) su quella composta da atleti napoletani. Nella seconda finale, giocata per l’assegnazione del terzo e quarto posto, vittoria della Athlon Isca sull’Isca ISR per 1-0. Quinta classificata la squadra dei Blu Shark, sesta quella dei Brutium Pampero Eagles.

Classifiche finali: Nuoto – Categoria Bianchini (femminile): Maria Laterza, Chiara Rosanò, Giulia Medea; (maschile): Filippo Mastroianni, Tommaso Catanzariti, Filippo Catalano. Categoria Cefalotti: (maschile) Gerardo Zazzaro, Andrea Rosanò, Domenico Giampà, Francesco Catanzariti; (femminile) Martina Rotundo, Giada Caterina Cosco, Elisabetta Giampà, Alessandra Iuliano. Categoria Delfini: (maschile) Riccardo Richiello, Luigi Brescia, Tommaso Mirarchi; (femminile) Chiara CAstiglione, Federica Battaglia, Pamela Santoro. Categora Squali: (maschile) Rino Smiraglio, Fabio Pate, Vincenzo VArzì; (femminile) Flavia Smiraglio, Anna Aulicino, Carmen Ferraiolo. Categoria Tonni: (maschile) Fabrizio Tigani Sava, Marco Ali, Antonio Paciolla; (femminile) Eleonora Campenni, Chiara Caglioti. Categoria Balene (maschile): Gaetano Lombardo. Pallanuoto: 1° classificato Alice Sport 2° classificato Water Polo Company.

Category: News  Leave a Comment

una foto artistica…

ARTE E CULTURA / Pietragrande, una foto artistica su un sito internazionale Lo scatto di un catanzarese diventa homepage di un magazine fotografico molto famoso Giovedì 31 Gennaio 2013 – 11:42   Un importante sito di fotografia naturalistica, nonchè magazine fotografico internazionale (Clicca qui), ha pubblicato nel proprio SHOWCASE ed in prima pagina, una foto del catanzarese Antonio Aleo, raffigurante la scogliera di Pietragrande. Nel titolo è riportato in bella mostra il nome della nostra città. La foto è davvero notevole e rende giustizia ad una costa che, evidentemente, ci rende famosi in tutto il mondo.

Category: News  Leave a Comment