27° MEMORIAL “Monica Aversa” I risultati

Giudice arbitro del torneo di Pallanuoto : Enzo Mirante.

Giudici gare di nuoto: Riccardo Elia, Umberto Conforti, Francesco Izzi, Marcello Sabatino.

   Si ringraziano Andrea Smiraglio,  Daniela Rabia, Attilio Armone e Sergio Rubino

 

 

TUFFATORI: Marco Fois e Paolo Atzeni

 

 

 

 

25 METRI STILE LIBERO

CATEGORIE

BIANCHINI 2009-2007-2008

  1. PAPALEO SIMONE 22,6 ( 2007)
  2. FIORE EDOARDO 23,4 (2007)
  3. PITARO CLAUDIO 27,8 (2007)
  4. COSENTINI ALESSANDRO 31,8 (2008)
  5. PLASTINO PAOLO 33 (2008)
  6. LOIACONO ANDREA 38 (2007)
  7. SMIRAGLIO GIULIA 25,7 (2007)
  8. AUGUSTO GIULIA 36,3 (2008)
  9. LOIACONO DEBORA 39,2 (2007)
  10. NOTARANGELO CAMILLA 41,9 (2009)

CEFALOTTI 2006/2005/2004

  1. CATANZARO SALVATORE 16,8 (2004)
  2. PLASTINO ANDREA 17,5 (2005)
  3. PUOTI GIOVANNI 19,1 (2006)
  4. PAPALEO RAFFAELE 20,5 (2006)
  5. TOTINO ANDREA 22,5 (2006)
  6. RUSSO CLAUDIA 16,5 (2005)
  7. MADEO GIULIA 17, 1 (2004)
  8. FIORE SOFIA 18,6 (2004)
  9. CAPELLUPO BEATRICE 20 (2006)
  10. D’ONOFRIO LAVINIA 21,7 (2006)
  11. CERAUDO MARIA LUISA 29,4 (2005)
  12. PALAMARA LETIZIA 30,5 (2006)

 

 

 

 

 

 

 

DELFINI 2003/2002/2001/2000

  1. PIZZARI LUCA 13,9 (2000)
  2. HERNARDEZ RAUL 15,2 ( 2003)
  3. PORCELLI MARCO BRUNO 18,6 (2002)
  4. TORTOLESE GAIA 15,8 ( VINCITRICE PREMIO Monica AVERSA – ATLETA CHE HA SEGNATO IL MIGLIOR TEMPO NELLE CATAEGORIE FEMMINILI) (2002)
  5. BONADIN VIOLA 16,4 (2003)
  6. SINIBALDI SILAVANA 17,4 (2003)
  7. IOVINO ILARIA 18,3 (2003)

 

 

50 METRI STILI LIBERO

TONNI 1999-1982

  1. ALY ALESSIO 26,8 (1984)
  2. FRATERNAME EDOARDO 30,7
  3. SICILIA VITALIANO 44,3
  4. BATTAGLIA FEDERICA 40 (AL PASSAGGIO DEI 25 METRI 18,7)

 

SQUALI 1981/1967

  1. VARZI VINCENZO 33,4 (1963)
  2. LANZETTA LUCA 34,1 (1969)
  3. SABATINO MARCELLO 35,2
  4. BRIGHENTI FRANCESCO 38,9 (1980)
  5. SIMONCINI FIORENZA 55,2 ( AL PASSAGGIO DEI 25 METRI25,7) (1972)

 

Gara di fondo 500 metri stile libero

  1. PIZZARI LUCA 4,15.6 (2000)0
  2. ALY ALESSIO 4,25.6 (1984)
  3. PORCELLI MARCO 6,58.2 (2002)
  4. SESTITO LEONARDO 7, 13.4 (1961)
  5. RUSSO CLAUDIA 5,46 (2005)
  6. IOVINO ILARIA 5,47.7 (2003)
  7. SUSANNA CLELIA 7,15.8 (1972)

STELLE MARINE E CAVALLUCCI – SENZA RILEVAZIONE DEL TEMPO 2010/2017

DE LELLIS PAOLO 2011

CARDINI CARLO 2011

GIUSEPPE MANCUSO 2012

RUBINO ANNA 2011

RUBINO GABRIELLA 2014

DORIA ANTONIO 2014

CAMPANA SIMONE 2010

PIRAS EMMA 2010

LIA SAMUELE 2010

LIA AURORA 2011

NAPOLITANO MATTEO 2012

PURCARO SERENA 2010

SCOLASTRI GIANMARCO 2010

GALLI SERGIO 2010

BARONE SERENA 2010

CERCHI GIORGIA 2011

MEGALE MATTEO 2012

SESTITO LUCIANO 2011

PITARO MATTEO 2011

LOIACONO GIACOMO 2011

SCERBO EVA 2013

 

 

 

 

 

 

 

TORNEO DI PALLANUOTO

“FENIX” DI RENDE 1°

  1. Guaglianone Antonio
  2. Trocciola Marco
  3. Fasanella Ivan
  4. Palermo Daniele
  5. Mirabelli Mattia
  6. Onori Roberto

 

“Lamezia Star” 2 °

  1. Maruca Giuseppe
  2. Lucchino Simone
  3. Davoli Edoardo
  4. Zaffin Sara
  5. Bosco Giovanni

 

“Aquile” 3°

  1. Frizzi Roberta
  2. De Leonardis Simone
  3. De Leonardis Massimo
  4. Aly Alessio
  5. Gianoli Lorenzo
  6. Colastri Marco

Nuoto e tuffi, alla sedicenne Gaia Tortolese il 27esimo Memorial Aversa

da catanzaroinforma.it

di FRANCESCO IULIANO

Con la vittoria finale di Gaia Tortolese, 16 anni, si è chiusa la 27esima edizione del Memorial Aversa, la manifestazione non competitiva di sport acquatici organizzata dalla famiglia Aversa per ricordare Monica, scomparsa a soli 21 anni, in seguito ad un incidente stradale. Gaia Tortolese ha scritto il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione, totalizzando il miglior punteggio al termine della due giorni di gare. Una manifestazione che, anche per questa edizione, ha avuto la collaborazione dell’Asd Sportinsieme con il patrocinio della Regione Calabria e in collaborazione con i giudici del Comitato provinciale di Catanzaro della Fic. La location sempre quella dello specchio d’acqua antistante lo storico Lido di Pietragrande. La prima giornata è stata dedicata al torneo di pallanuoto. Il trofeo, come nella passata edizione, è andato alla Fenix Rende seguita sul podio dai ragazzi del Lamezia Star. Terzi classificati le Aquile di Catanzaro. Nella seconda giornata, invece, spazio alle gare in corsia, al fondo e all’appassionante esibizione dei tuffi dalla cima più alta dello scoglio(13 metri). Circa trenta i piccoli nuotatori che hanno partecipato alle gare. Tanti di loro sono stati accompagnati in vasca dai genitori e dagli immancabili “braccioli”. A seguire le batterie riservate ai più esperti con i tempi ufficiali rilevati dai cronometristi Gilda Russo e Riccardo Elia e l’ausilio tecnico di Umberto Conforti e del professore Andrea Smiraglio. Nelle gare individuali hanno fatto rilevare il miglior tempo: Giulia Smiraglio e Simone Papaleo (categoria Bianchini); Claudia Russo e Salvatore Catanzaro ( categoria Cefalotti); Federica Battaglia e Aly Alessio (categoria Tonni); Fiorenza Simoncini e Vincenzo Varzì (categoria Squali); Gaia Tortolese e Luca Pizzari (categoria Delfini). Nella gara di fondo, la più impegnativa, la vittoria finale è andata a Claudia Russo per le donne e a Luca Pizzari per gli uomini. Al termine, l’esibizione dei tuffatori che si sono lanciati dalle tre piattaforme dello scoglio simbolo del Lido di Pietragrande. Tra i protagonisti Marco Fois, campione italiano ed autore del consueto tuffo di Capodanno nel Tevere dal ponte Cavour e Paolo Atzeni. Nel pomeriggio, la cerimonia di premiazione affidata alla giornalista Daniela Rabia e allestita, come ogni anno, sulla pista della discoteca “La Scogliera” di Pietragrande. Barbara Aversa, sorella di Monica, ha consegnato alla vincitrice il “Trofeo del mare Monica Aversa”, le coppe ai vincitori delle varie specialità e le medaglie a tutti i partecipanti. «Sono trascorsi tanti anni, ormai, dal quel 7 aprile del 1991 in cui Monica ci ha lasciati. Noi – ha detto Barbara Aversa – la portiamo sempre nella mente e nel cuore, con tutte le sue cose meravigliose. Monica spargeva amore. A lei, con la sua inarrestabile carica di vita, è dedicata questa due giorni di sport acquatici. Monica era un’esperta tuffatrice. Una delle tre donne che, nella storia di Pietragrande, si sia tuffata, con carpiati e voli d’angelo, dalla cima più alta dello scoglio». Nell’edizione 2017 del Memorial Monica Aversa, anche un momento dedicato all’arte con la dimostrazione della “stone balancing” a cura dell’artista catanzarese Attilio Armone. Una tecnica che consiste nel riuscire a realizzare composizioni fragili ma, nello stesso tempo, alquanto suggestive, mettendo in equilibrio pietre e sassi.

Pallanuoto, nuoto e tuffi ricordando Monica Aversa

da Catanzaroinforma.it

Ventisettesimo Memorial Monica Aversa i prossimo 11 e 12 agosto al Lido di Pietragrande “La scogliera”. Primo giorno torneo di pallanuoto. Previsto l’arrivo di alcune squadre di pallanuotisti anche da Cosenza e Crotone.

Secondo giorno, gare di nuoto (25 e 50 metri stile libero) suddivise per categorie. Tutti sono ammessi a partecipare. Infatti oltre alle vere e proprie gare i cui tempi verranno rilevati ufficialmente dai giudici dell’associazione provinciale cronometristi, si svolgeranno competizioni tra mininuotatori.

Si disputerà quindi una gara di fondo che prevede la partenza dal Lido la Pergola e giro attorno allo scoglio.

Al termine delle gare, esibizione di tuffi acrobatici dallo scoglio. Il grande tuffatore Marco Fois sarà il protagonista di questo momento particolarmente spettacolare. Insieme a lui, Paolo Atzeni, un figlio di Pietragrande, divenuto negli anni un abilissimo tuffatore. Si tratta del momento più bello della due giorni sportiva perché è quello che maggiormente ricorderà Monica Aversa. Lei fu una delle tre donne che nella storia di Pietragrande, ha avuto il coraggio e l’abilità, di affrontare la cima più alta dello scoglio, tuffandosi con carpiati perfetti.

È prevista una dimostrazione di intervento di pronto soccorso, anche pediatrico, con disostruzione delle vie aeree, curata dal professor Umberto Conforti.

Un’estemporanea di arte “pietre in equilibrio” del maestro Attilio Armone.

La premiazione si svolgerà nei locali della Scogliera alle ore 18.30.